53 nuove compostiere per gli orti urbani torinesi

Da rifiuto a concime: l’economia circolare diventa realtà negli orti urbani torinesi con la distribuzione di 53 compostiere a cura dell’amministrazione comunale.

Nei dieci orti urbani che hanno aderito all’iniziativa sarà attivato un “compostaggio di comunità”: l’attrezzatura verrà ripartita tra più ortolani che collaboreranno al conferimento nelle compostiere dei rifiuti organici prodotti durante le attività degli orti, trasformandoli in concime organico che poi rientrerà nel ciclo della materia organica come ammendante per dare vita a nuove piante, ortaggi e frutti.

“La corretta gestione dei rifiuti organici negli orti urbani passa anche attraverso la diffusione della buona pratica dell’auto-compostaggio – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente della Città di Torino Alberto Unia – e sono particolarmente contento che questi spazi si facciano sempre più portavoce di uno stile di vita improntato sulla sostenibilità ambientale e sulla riduzione degli sprechi nella nostra città. Questa iniziativa risponde a una duplice esigenza: da un lato vogliamo incentivare forme di riduzione della produzione dei rifiuti, dall’altra creiamo delle condizioni per mettere in moto un circuito virtuoso di economia circolare in cui lo scarto può diventare risorsa”.

Il compostaggio è un’abitudine semplice da adottare ma, per eseguirlo nel migliore dei modi, per gli ortolani che ne faranno richiesta saranno possibili incontri informativi con cui apprendere le regole di ecologia e biologia da adottare per ottenere un ottimo fertilizzante.

Le compostiere che sono state distribuite hanno una capienza di 600 litri e sono in polipropilene resistente ai raggi U.V. e agli agenti atmosferici.

L’elenco degli orti urbani che hanno ricevuto l’attrezzatura: Orti Generali (strada Castello di Mirafiori 38/15), il BOSCHETTO – Progetto Agrobarriera (via Petrella 28), Orto di via Franzoj (via Franzoj angolo via Carrera), Ortoalto presso le Fonderie Ozanam (Via Foligno 14), Orto Wow (via Onorato Vigliani 102), Officina Tonolli (via Exilles 3), Orto Collettivi Massari (via Massari angolo via Paolo della Cella), St’orto urbano ex cimitero di San Pietro in Vincoli, Orto Mannaro (via Roccati 26), Viale della frutta (via Valgoie 21).

Notizie Correlate

09 Ago 2021
Proseguono nel mese di agosto le attività nei mercati delle Sentinelle Salvacibo per RePoPP, progetto sostenuto da Città di Torino,... Leggi di più
30 Giu 2021
Con un esplicito gioco di parole che invita ad adottare comportamenti corretti nella gestione dei rifiuti, ma anche a “metterci... Leggi di più
05 Giu 2021
In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente il progetto RePoPP condivide con la cittadinanza gli ultimi risultati che fanno di Porta... Leggi di più