Gestione sostenibile delle acque urbane con un approccio di economia circolare – Progetto CWC

Interreg CWC

I rischi idrologici indotti dai cambiamenti climatici stanno rendendo le città sempre più vulnerabili alle inondazioni urbane e al problema della scarsità d’acqua. Insieme al crescente consumo di acqua potabile e al conseguente aumento della quantità di acque reflue da trattare è a rischio la sicurezza delle future forniture idriche.

Plastico tetto verde

Plastico del tetto verde presso l’Open 011

Il processo, che sarà realizzato con la partecipazione attiva degli stakeholder locali, mira a promuovere e diffondere la cultura del risparmio idrico, pratiche di raccolta e utilizzo di risorse idriche locali non convenzionali, come l’acqua piovana e l’acqua grigia, soluzioni naturali per la gestione della risorsa idrica.
Il progetto CWC mira ad aiutare i comuni a riformare i sistemi di infrastrutture idriche urbane obsolete mediante l’applicazione di un approccio di economia circolare, che offre molti vantaggi economici e ambientali. Si intende creare una base di conoscenza per la gestione circolare dell’acqua urbana attraverso cataloghi di apprendimento digitale, strumenti innovativi (soluzioni tecnologiche all’avanguardia e basate sulla natura) e strumenti di governance utilizzabili in tutta Europa.
A Torino si sta realizzando uno dei 5 progetti pilota previsti dal Progetto che consiste nella realizzazione di un tetto verde ed una serra aeroponica sulla terrazza dell’Open 011 – Casa della Mobilità giovanile e dell’Intercultura, immobile di proprietà della Città e luogo simbolo di gestione sostenibile. L’infrastruttura che si sta costruendo sarà in grado di creare un sistema di recupero delle acque piovane, che saranno utilizzate, attraverso un sistema di irrigazione a goccia, per bagnare le piante messe a dimora nel giardino e quelle coltivate in vasca. Nella serra saranno coltivate frutta e verdura per gli ospiti della struttura e la terrazza di 170 mq diverrà un punto verde di aggregazione sociale. È, inoltre, prevista nel cortile della struttura la realizzazione di un rain garden, un sistema di recupero delle acque che ha l’obiettivo di gestire e controllare le grandi quantità d’acqua piovana riducendo gli allagamenti in occasione di forti piogge.
L’intervento richiama, inoltre, gli obiettivi del Piano di Resilienza Climatica, recentemente approvato dall’amministrazione, al fine di mitigare gli impatti delle ondate di calore e il fenomeno delle precipitazioni intense.
Per la Città di Torino si tratta del quinto tetto verde realizzato su edifici pubblici dal 2008 ad oggi. Le strutture in cui sono stati realizzati gli altri interventi sono: la Casa nel Parco Colonnetti, il Parco d’Arte Vivente in via Giordano Bruno, il bocciodromo La Tesorina in corso Moncalieri e la ludoteca il Paguro in via Oropa.

Per ulteriori informazioni clicca qui.

CWC acqua in cittàCWC risparmio idricoCWC uso delle acque

 

Notizie Correlate

30 Ago 2021
VERDECITTÀ arriva a Torino: da venerdì 3 a domenica 5 settembre il progetto del Mipaaf (Ministero delle politiche agricole alimentari... Leggi di più
09 Ago 2021
Riqualificare il quartiere sperimentando soluzioni volte a contrastare l’effetto isola di calore e utili alla gestione delle acque piovane e... Leggi di più
09 Ago 2021
Proseguono nel mese di agosto le attività nei mercati delle Sentinelle Salvacibo per RePoPP, progetto sostenuto da Città di Torino,... Leggi di più