Rinnovamento flotta TPL

Torino prosegue il suo impegno per un rinnovamento progressivo della flotta di trasporto pubblico .

GTT, l’azienda di trasporti torinese,  continua a rinnovare la sua flotta in direzione di un parco veicoli sempre più eco-compatibile e giovane: a fine 2020 il servizio di trasporto pubblico nella Città di Torino può contare su 20 nuovi autobus Mercedes Conecto, 12 veicoli autosnodati da 18 metri ad alimentazione tradizionale Euro VI e 8 veicoli da 12 metri CNG a metano che  si aggiungono ai 200 che negli ultimi 3 anni sono stati portati sulle strade dell’area metropolitana torinese, dopo un decennio di attesa.

Nel 2021 il 40% degli autobus GTT sarà a trazione elettrica o a metano e il programma di progressiva sostituzione dei veicoli porterà entro lo stesso anno alla completa dismissione dei veicoli con motorizzazione euro 2 con conseguente impiego marginale di veicoli euro 3 ed euro 4 che rappresenteranno meno dell’8% dell’intero parco.  L’età media della flotta bus già ridotta dai 12,2 anni del 2017 agli attuali 11 anni è destinata ulteriormente a scendere nel 2021 con l’arrivo dei nuovi 50 bus elettrici a 10,5 anni.

Lo scenario al 2022 prevede  una flotta circolante composta da 1021 mezzi di cui 853 veicoli a basso impatto ambientale (l’84% della flotta); i mezzi a basso impatto ambientale saranno così ripartiti: 185 tram e 668 autobus, di cui 264 a metano (32%), 325 a bassa emissione diesel (52%) e 51 elettrico (8%).

   

Gli investimenti sugli autobus si uniscono  a quelli sui tram (con 30 nuovi veicoli attesi per il 2021) e a quelli per la conclusione dei lavori della linea 1 della  metropolitana che giungerà sino a piazza Bengasi (anche essi previsti per il 2021): tutte operazioni che incideranno positivamente sulla riduzione delle emissioni e miglioreranno la qualità dell’aria in Città.

È presente, inoltre, a Torino il Servizio Ferroviario Metropoliano (SFM), che con le sue 8 linee, i suoi 365 collegamenti al giorno collega Torino con il resto del Piemonte con un treno ogni 8 minuti nelle ore di picco. 

Lo scenario Evolutivo dell’ SFM dal 2022 prevede:

  • la connessione tra Torino e l’Aeroporto di Torino Caselle con 8 treni l’ora con un servizio ogni 15’ per direzione. Il sistema perfettamente cadenzato prevede il prolungamento e/o attestamento delle linee sfm3, sfm4, sfm6 e sfm7;
  • l’attivazione della nuova linea ferroviaria sfm5 Orbassano-Torino Stura con i nuovi servizi a 30’.
  • iI prolungamento della linea sfm8 fino a Chivasso.

L’intero SFM sarà svolto con treni di nuova generazione. L’introduzione dei nuovi treni migliorerà anche il servizio di trasporto delle biciclette, in quanto sarà possibile trasportare gratuitamente le bici al di fuori dall’ora di punta.

Notizie Correlate

30 Ago 2021
VERDECITTÀ arriva a Torino: da venerdì 3 a domenica 5 settembre il progetto del Mipaaf (Ministero delle politiche agricole alimentari... Leggi di più
09 Ago 2021
Riqualificare il quartiere sperimentando soluzioni volte a contrastare l’effetto isola di calore e utili alla gestione delle acque piovane e... Leggi di più
09 Ago 2021
Proseguono nel mese di agosto le attività nei mercati delle Sentinelle Salvacibo per RePoPP, progetto sostenuto da Città di Torino,... Leggi di più