Future4Cities, Torino protagonista. ‘Homes4All’ primo nella categoria ‘Innovazione’, menzioni per ‘ChangeTO’ e ‘Buoni Mobilità’

Torino protagonista a Future4Cities, il festival delle città che cambiano che a Milano per due giorni ha indagato le città come luoghi del cambiamento, tra workshop, talk, dibattiti, podcast, proiezioni, momenti musicali, dj set.  La manifestazione, alla sua prima edizione, si è chiusa con l’assegnazione di premi che vogliono celebrare le innovazioni urbane più significative.

A vincere nella categoria Innovazione  “Homes4All – a Torino il diritto all’abitazione si innova” il progetto di finanza di impatto avviato a febbraio 2020 – si è distinto per l’innovativo ecosistema pubblico-privato capace di intervenire in maniera efficace sul bisogno abitativo del capoluogo piemontese, attraverso un inedito meccanismo di Pay by Result. Il progetto, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica  a valere sul Fondo per l’Innovazione Sociale,  vede come capofila la Città di Torino in partenariato con Homes4All S.r.l. Società Benefit, Brainscapital S.r.l. Società Benefit, Homers S.r.l. Società Benefit, Associazione ACMOS e Camera di Commercio di Torino: una solida rete di partner dalle competenze diversificate con cui costruire una proposta di social housing capace di contrastare l’emergenza abitativa e favorire la rigenerazione urbana.
Rigenerazione urbana, innovazione sociale e inclusione costituiscono sfide importanti per le città del futuro, ambiti di lavoro per i quali la cooperazione tra pubblico e privato, le relazioni sociali e la mobilitazione collettiva possono fare la differenza – spiega l’assessora all’Innovazione Chiara Foglietta -. Anche per questo siamo felici del lavoro svolto finora e di come il nostro impegno sia stato premiato come una delle innovazioni capaci di cambiare il volto delle città in Italia . Homes4All non vuole e non può trovare la risposta definitiva al tema dell’emergenza abitativa, ma lancia un messaggio di speranza. Si tratta di un progetto che cerca di dare risposte in un tempo più breve rispetto a quanto la burocrazia delle istituzioni possa fare. Inoltre, è stato in grado di mettere insieme persone dalle sensibilità sociali, economiche, finanziarie e giuridiche diverse facendole parlare un linguaggio comune”.
Tra gli oltre 370 progetti innovativi presentati da tutta Italia, impegnati a migliorare le nostre città su diversi fronti – ambiente, mobilità, comunità, sviluppo economico locale, innovazione, rigenerazione urbana – menzioni per la Città di Torino anche  per  ‘ChangeTO’  finito nella short list del premio ‘Ambiente’ e per il progetto ‘Buoni Mobilità’ di 5T  tra quelli segnalati nella categoria ‘Mobilità’.  Con la campagna di comunicazione dell’assessorato alla Transizione Ecologica accompagnata dal claim ‘Cambia il clima, cambia la città’ della la Città di Torino racconta le trasformazioni della città in risposta ai cambiamenti climatici, informando degli interventi in atto la cittadinanza, mentre la sperimentazione dei buoni mobilità ha consentito di quantificare i benefici ambientali che si possono generare dalla diffusione dei nuovi servizi MaaS, per i quali con la recente pubblicazione dell’avviso del progetto ‘maas4italy si  punta a fare crescere il numero e la qualità dei servizi a disposizione dei nostri cittadini per offrire sempre più alternative verso una mobilità più digitale multimediale e sostenibile.

Notizie Correlate

19 Dic 2023
Facilitare l’accesso alle attività e agli eventi culturali da parte di tutti rimuovendo qualsiasi barriera di accesso – socio-culturale, geografica,... Leggi di più
13 Dic 2023
Gestione e prevenzione delle emergenze, mobilità automatizzata e connessa e pianificazione urbana: sono i temi al centro di tre progetti... Leggi di più
05 Dic 2023
Pedali e fai del bene all’ambiente. E ci guadagni. Non solo in salute, perchè i chilometri percorsi in sella a... Leggi di più