Giovani, ambiente, cultura, sport, inclusione e innovazione. La Città di Torino al Salone del Libro

Uno degli appuntamenti più attesi è certamente quello di sabato 20 maggio, che vedrà ospiti alcuni membri del cast di Mare fuori, il grande successo di Rai Fiction che ha portato sul piccolo schermo le storie di vita quotidiana all’interno di un istituto penitenziario minorile. Maurizio Careddu e Cristiana Farina (sceneggiatori) e Nicolò Galasso (o’ Pirucchio, nella serie televisiva), ospiti dell’assessora alla Cultura Rosanna Purchia, dialogheranno con Simona Vernaglione, direttrice dell’istituto penale minorile Ferrante Aporti di Torino, moderati dal giornalista Massimiliano Nerozzi.

La necessità di assicurare il rispetto dei diritti umani e condizioni di detenzione dignitose tra le mura del carcere sarà al centro anche di altri tre appuntamenti organizzati dalla Città.

Si comincia giovedì 18 maggio alle 10:30 con la presentazione del libro “Il carcere spiegato ai ragazzi”, cui parteciperanno i due autori Patrizio Gonnella e Susanna Marietti, il regista Davide Ferrario (che girò il suo “Tutta colpa di Giuda” interamente nel carcere di Torino con protagonisti veri detenuti e agenti di polizia penitenziaria) e l’assessora con delega ai rapporti con il sistema carcerario Giovanna Pentenero.

Venerdì 19 maggio alle 12 sarà invece presentato il Premio letterario nazionale “Emanuele Casalini” riservato ai detenuti, mentre alle ore 18 si parlerà di libertà di espressione e della difficile situazione in molti Paesi del mondo a partire dai “Diari dal carcere” di Sepideh Gholian, scrittrice e attivista politica iraniana, cui la Città di Torino ha conferito la cittadinanza onoraria, più volte incarcerata e torturata per aver protestato a favore dei diritti dei lavoratori e delle donne.

In argomento di politiche sociali si parlerà anche di migranti, razzismo e inclusione. Giovedì 18 maggio l’assessore alle Politiche Sociali Jacopo Rosatelli racconterà dell’accoglienza a Torino dei minori stranieri non accompagnati, mentre sabato 20 maggio sarà l’occasione per presentare il nuovo Piano di azione locale contro il razzismo adottato dalla Città di Torino. Sempre sabato 20 maggio il Consiglio Comunale proporrà invece un dibattito sui corridoi umanitari e sull’accoglienza dei migranti in Europa.

Donne protagoniste nei due incontri di venerdì 19 “Scrittrici e poetesse al monumentale” con l’assessora Chiara Foglietta e di sabato 20 con la Vicesindaca Michela Favaro e l’autrice del libro “Donne e antimafia”, che raccoglie le storie di tante donne impegnate civilmente e professionalmente nella lotta contro mafia e corruzione.

Uno sguardo al futuro domenica 21 maggio con CTE Next: la Casa delle tecnologie emergenti. L’assessora alla Cultura Rosanna Purchia e quella all’Innovazione Chiara Foglietta illustreranno le sperimentazioni in Città nei settori del 5G, dell’industria 4.0, dei servizi innovativi per la smart city e dell’innovazione della mobilità terrestre e area. Innovazione, sviluppo di nuove tecnologie, sostenibilità ambientale e inclusività saranno poi al centro dell’incontro di presentazione del New European Bauhaus, il manifesto per la costruzione di una Città accogliente, equa e rispettosa delle persone e della natura, in programma nella giornata inaugurale.

Ancora innovazione e sostenibilità nella tavola rotonda di venerdì 19 maggio sul ruolo e potenzialità dei fiumi cittadini e del confronto di lunedì 22 sull’acqua come fonte di vita per l’essere umano e per il pianeta, che vedranno la partecipazione dell’assessore al Verde Pubblico e alle Sponde Fluviali Francesco Tresso e numerosi ospiti tra scrittori ed esperti di ecologia, innovazione, progettazione urbana, ma anche di sport e cultura.

Di sport e cultura si parlerà anche giovedì 18 al focus sulle Universiadi del 2025 con l’assessore allo Sport e ai Grandi Eventi Mimmo Carretta e lunedì 22 con la presentazione al pubblico del Salone dell’edizione 2023 di MITO SettembreMusica con l’assessora alla Cultura Rosanna Purchia e il direttore del festival Nicola Campogrande.

Nella Città medaglia d’oro per la Resistenza non possono mancare appuntamenti sul tema della memoria: domenica 21 maggio si parlerà dei processi per crimini di guerra tedeschi in Italia, mentre lunedì 22 si tornerà a sottolineare l’importanza di conservare e trasmettere la memoria in un incontro dedicato a ragazze e ragazzi.

La chiusura del Salone sarà infine l’occasione per la Città di rendere omaggio a chi ha contribuito a farla conoscere dentro e fuori i confini nazionali. Lunedì 22  il Sindaco Stefano Lo Russo e la Vicesindaca con delega alla Cooperazione internazionale Michela Favaro premieranno i progetti vincitori della prima edizione del premio “Abbiamo un Mondo in Comune”, dedicato a tre dirigenti del Comune di Torino prematuramente scomparsi che hanno valorizzato e rafforzato la cooperazione nazionale e internazionale della Città.

Notizie Correlate

10 Nov 2023
Prosegue l’attività di ascolto del territorio e dei portatori di interesse avviata dalla Città per costruire il nuovo piano regolatore... Leggi di più
06 Lug 2023
ToNite è un progetto di inclusione urbana gestito dalla Città di Torino e cofinanziato dal programma europeo di innovazione urbana... Leggi di più
05 Lug 2023
A due anni dalla fondazione, CTE Next, la Casa delle Tecnologie Emergenti di Torino, è un luogo aperto e accessibile... Leggi di più