Torino premiata per raccolta record di imballaggi d’acciaio

Nel 2018 in Italia state avviate al riciclo 386.895 tonnellate di imballaggi in acciaio: un quantitativo di barattoli, scatole, scatolette, fusti, secchielli, bombolette, tappi e chiusure pari al peso di 13 portaerei Cavour, la nave ammiraglia della flotta italiana.

Un dato da record, con il più alto tasso di riciclo di sempre per il nostro Paese pari al 78,6% dell’immesso al consumo, che è stato reso possibile anche grazie all’impegno di Comuni virtuosi come Torino, eccellenza italiana nella raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio.

Oggi, a Roma, nell’ambito della ventiseiesima edizione di Comuni Ricicloni, l’iniziativa di Legambiente che ogni anno individua le realtà italiane locali che si sono distinte nella gestione virtuosa dei rifiuti riducendo drasticamente lo smaltimento in discarica, RICREA, il Consorzio Nazionale per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, ha premiato il Comune di Torino e Amiat, la società del Gruppo Iren che svolge i servizi di igiene ambientale in città, per gli ottimi risultati raggiunti.

“Nell’ultimo anno il capoluogo piemontese ha registrato un dato di raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio pari a 5,74 kg per abitante, quasi il doppio della media nazionale – spiega Domenico Rinaldini, Presidente del Consorzio RICREA –. Un risultato straordinario che testimonia un’ottima gestione da parte del Comune e di Amiat e grande attenzione nella comunicazione ai cittadini chiamati a differenziare correttamente i rifiuti, e che ci auguriamo possa crescere ancora anche grazie alle tante attività di sensibilizzazione realizzate in città nel corso dell’ultimo anno”.

“La Città di Torino è impegnata al raggiungimento del 65% di raccolta differenziata entro il 2021. Una sfida importante, che è in corso con ottimi risultati grazie all’azione di Amiat Gruppo Iren, che sta applicando nuove soluzioni alla raccolta, come la creazione di ecoisole utilizzabili soltanto dai residenti tramite l’uso di una tessera elettronica. Con l’applicazione Junker abbiamo un valido aiuto per facilitare la ricerca degli spazi di conferimento, in particolare i sette ecocentri che offrono una vasta scelta di contenitori dove poter differenziare con precisione ogni tipo di rifiuto. Questo ci permette di favorire la raccolta e di ottenere i risultati che sono stati rilevati in questo contesto. Grazie per il riconoscimento, che premia i nostri sforzi e la nostra determinazione” – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Alberto Unia.

“Il riconoscimento di RICREA – ha dichiarato il Presidente di Amiat Gruppo Iren Christian Aimaro – conferma il costante impegno dell’azienda e della città di Torino nelle attività di sensibilizzazione rivolte ai cittadini, con lo scopo di migliorare costantemente quantità e qualità della raccolta. E’ un riconoscimento che ci gratifica particolarmente, in considerazione del fatto che proprio in questi mesi l’azienda festeggia i cinquant’anni dalla sua costituzione; questo premio dimostra infatti come la comunicazione con i cittadini, l’attenzione al servizio e la vicinanza al territorio siano gli elementi che da sempre caratterizzano il lavoro di Amiat”.

L’acciaio è un materiale permanente che si ricicla al 100% e all’infinito; grazie a una corretta raccolta differenziata, i contenitori in acciaio possono rinascere trasformandosi ad esempio in chiodi, bulloni, tondi per cemento armato, travi per l’edilizia o binari ferroviari.

Notizie Correlate

09 Ago 2021
Proseguono nel mese di agosto le attività nei mercati delle Sentinelle Salvacibo per RePoPP, progetto sostenuto da Città di Torino,... Leggi di più
30 Giu 2021
Con un esplicito gioco di parole che invita ad adottare comportamenti corretti nella gestione dei rifiuti, ma anche a “metterci... Leggi di più
05 Giu 2021
In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente il progetto RePoPP condivide con la cittadinanza gli ultimi risultati che fanno di Porta... Leggi di più